Programma

22.06.

Schmid-Breinschmid-Donchev

  • Bolzano, Castel Roncolo
22.06.
ven., 22. giugno 2018 - 20:30
Schmid-Breinschmid-Donchev
Bolzano, Castel Roncolo - 17,00 €, cassa serale 19:30

Schmid-Breinschmid-Donchev

Virtuoso Jazz Masters

Benjamin Schmid: violino; Antoni Donchev: pianoforte; Georg Breinschmid: contrabasso

Georg Breinschmid è una persona in continua ricerca, uno sperimentatore che ama profondamente la vita. Considera ogni gruppo come una tappa verso mondi sconosciuti, ogni CD come una piccola raccolta, una mappa del nuovo terreno che sta sondando in vista di eventuali future esperienze. È uscito volutamente dall’esistenza sicura del musicista d’orchestra per sviluppare un proprio mainstream, collocandosi per così dire fuori dalle tendenze dominanti. La sua corrente scorre nell’alveo del groove e quando ci si fa coinvolgere da Breinschmid il groove, letteralmente “solco", non manca di certo.

Benjamin Schmid, un tempo bambino prodigio della musica classica, ha invece conquistato la libertà ricercata anche da Georg Breinschmid sperimentando generi molto diversi tra loro. Oggi è l'unico violinista di fama mondiale ampiamente riconosciuto in grado di suonare in maniera eccellente musica jazz, classica o improvvisata e le partiture più complesse.

La "Classic Impro" con cui si trasferisce la musica classica nel jazz nelle sue mani si trasforma in un esperienza perfetta. Antoni Donchev completa il gruppo come partner brillante. Il pianista è un maestro nel suo campo con abilità musicali, tecniche e di improvvisazione praticamente illimitate. Interpreta con leggerezza i ritmi più complessi dei Balcani e ha una genialità musicale eccezionale.

 

Padrone del concerto: Pichler, Dejori, Comploj & Partner


25.06.

Las Hermanas Caronni & Kaçinari & Craffonara

  • Bolzano, Castel Roncolo
25.06.
lun., 25. giugno 2018 - 20:30
Las Hermanas Caronni & Kaçinari & Craffonara
Bolzano, Castel Roncolo - 17,00 €, cassa serale 19:30

Las Hermanas Caronni & Kaçinari & Craffonara

Tra musica classica, chanson e cameristica

Laura Caronni: violoncello, voce; Gianna Caronni: clarinetto, voce; Rina Kaçinari: violoncello, voce; Maria Craffonara:violino, voce

Quattro donne provenienti da ambiti musicali diversi che spaziano tra musica classica, chanson e cameristica: due gemelle argentine con origini ticinesi, ebraico-ispaniche e russe residenti in Francia incontrano un’artista ladina altoatesina e una kosovara fortemente legata alla sfera viennese. Tutte e quattro sono poliglotte e sono cresciute in un melting pot di culture diverse, hanno molti anni di esperienza scenica sia nel campo classico che nel crossover. Tutte e quattro compongono la musica e scrivono i testi delle loro opere. Questa straordinaria produzione è un’opera commissionata per il Festival Glatt & Verkehrt creata in Alto Adige e presentata in anteprima alle festeMusicali a Castel Roncolo.

Una coproduzione dell’associazione culturale arcus raetiae (Malles Venosta), festeMusicali Castel Roncolo (Bolzano) e il festival Glatt & Verkehrt (Krems).
 

Padrone del concerto: Nordwal


27.06.

Quadro Nuevo

  • Bolzano, Castel Roncolo
27.06.
mer., 27. giugno 2018 - 20:30
Quadro Nuevo
Bolzano, Castel Roncolo - 17,00 €, cassa serale 19:30

Quadro Nuevo

Flying Carpet – Un volo emozionante tra Occidente e Oriente

Evelyn Huber: arpa, Salterio; Mulo Francel: sassofoni, clarinetti, mandolino; D.D. Lowka: contrabbasso, percussioni; Andreas Hinterseher: fisarmonica, Vibrandoneon, Bandoneon

La musica di questo gruppo insignito più volte del premio ECHO sviluppa un’energia che coinvolge profondamente il pubblico: il tappeto si alza e spinto dai venti orientali e occidentali vola attraverso paesaggi sonori fulgenti. Attraversa la vecchia Europa, i Balcani selvaggi, le montagne caucasiche e le scintillanti isole mediterranee verso l'Oriente. Tra rischiosi voli di improvvisazione fantasiosa e passaggi mistico-elegiaci. Qua e là si palesa improvvisamente un tango che racconta di giorni avventurosi nella lontana Argentina. Ma il tappeto ci trasporta anche oltre i confini delle culture e delle ideologie.
Quadro Nuevo viaggia per il mondo dal 1996: alla continua ricerca di melodie irresistibili sempre ispirate dalle culture, dai loro popoli e dai loro miti. Tra la Baviera e Buenos Aires giungendo spesso fino in Oriente, dove è stato avviato uno scambio ricco e rispettoso con i colleghi locali.
Hanno registrato il loro ultimo album "Flying Carpet" insieme alla band sufica Cairo Steps e a ospiti provenienti dall’Egitto. Un giro meraviglioso sul tappeto volante. Momenti che costruiscono un ponte musicale tra Occidente e Oriente.

 

Padrone del concerto: Rothoblaas

In collaborazione con: Serate a Castel Tirolo


05.07.

Amira Medunjanin & Ante Gelo

  • Bolzano, Castel Roncolo
05.07.
gio., 05. luglio 2018 - 20:30
Amira Medunjanin & Ante Gelo
Bolzano, Castel Roncolo - 17,00 €, cassa serale 19:30

Amira Medunjanin & Ante Gelo

La Edith Piaf della musica popolare bosniaca

Amira Medunjanin: voce; Ante Gelo: chitarra

Sevdah in turco significa amore e in arabo malinconia. Non è facile riassumere con una parola il significato del concetto bosniaco di Sevdah: ciò che vi si avvicina è il tedesco "Sehnsucht", traducibile come brama, struggimento. Come Duende in spagnolo o Fado in portoghese, Sevdah assume molti significati: struggimento, abbattimento, malinconia, amore, amore non corrisposto, amore eterno, un desiderio che affligge gli amanti come la malaria e da cui non ci può liberare… ma in ultima analisi si tratta di un gusto per la vita che si spiega da sé.
Amira Medunjanin nasce a Sarajevo in un’epoca caratterizzata dal massimo splendore della musica tradizionale nell’ex Iugoslavia. Da sua madre impara le Sevdalinke (canzoni Sevdah) più belle e rimane talmente affascinata dalla tradizione vocale della Bosnia Erzegovina trasmessa di generazione in generazione da decidere di esplorare nel profondo la forza espressiva della Sevdah e di donarle la sua voce inconfondibile. Per anni è andata alla ricerca di persone che condividessero la sua visione di Sevdah e del modo migliore per presentare questa forma d’arte.
Il giornalista inglese Gart Cartwright ha descritto la cantante, attivista per i diritti umani e ambasciatrice della cultura bosniaca nel mondo, come la “Billie Holiday bosniaca” riassumendo al meglio come riesca a trasmettere all’esterno gli aspetti più profondi della Sevdah, creando sempre nuove forme e legami muovendosi all’interno di un’antica tradizione.
Sul palco Amira è accompagnata dal virtuoso della chitarra croato Ante Gelo.

 

Padrone del concerto: Azienda di Soggiorno e Turismo


10.07.

Ensemble Phoenix München

  • Bolzano, Castel Roncolo
10.07.
mar., 10. luglio 2018 - 20:30
Ensemble Phoenix München
Bolzano, Castel Roncolo - 17,00 €, cassa serale 19:30

Ensemble Phoenix München

Requiem for a Pink Moon

Joel Frederiksen: contrabbasso, liuto, direzione musicale; Timothy Leigh Evans: tenore; Domen Marincic: Viola da gamba; Axel Wolf: tiorba, liuto

Un omaggio a Nick Drake, grande cantautore quasi dimenticato degli anni '70: un requiem per un artista scomparso prematuramente. Il punto di partenza del progetto è l’Œuvre del 1974 con il cantautore inglese Nick Drake scomparso a soli 26 anni. In perfetto stile pop-art, l’ultimo dei suoi tre LP è intitolato Pink Moon (eclissi lunare). Le canzoni pongono domande esistenziali, attuali oggi quanto lo erano negli anni Settanta. Dal punto di vista poetico e musicale evocano le musiche elisabettiane del Rinascimento, il repertorio personale di Joel Frederiksen. Tutti gli accompagnati sono stati da lui arrangiati per liuto, viola da gamba, tiorba e flauto dolce. L'Ensemble Phoenix München contrappone le composizioni tuttora pressoché sconosciute di Drake (ad esempio From the morning, Time has told me oppure Which will you go for) a canzoni di importanti compositori del Rinascimento come John Dowland e Thomas Campion. L'intero programma è incorniciato da parti di una messa da requiem gregoriana. Uno straordinario viaggio di scoperta musicale!

 

Padrone del concerto: Dr. Spinell


13.07.

Ensemble TriOlè & Martynas Levickis

  • Bolzano, Castel Roncolo
13.07.
ven., 13. luglio 2018 - 20:30
Ensemble TriOlè & Martynas Levickis
Bolzano, Castel Roncolo - 17,00 €, cassa serale 19:30

Ensemble TriOlè & Martynas Levickis

Gypsy-Jazz, musica balcanica e dell'Alta Carniola

Stefan Geier: fisarmonica; Markus Olsacher: chitarra solista e ritmica; Hanspeter Nocker: chitarra ritmica; Uli Seppi: basso elettrico

Le sonorità di TriOlé valicano i confini delle montagne, percepiscono influenze da ogni parte della terra e le fondono in un singolarissimo gioco di insieme. Il Ländler tirolese diventa un Valzer di Musetta, la Oberkrainer Polka si trasforma in uno swing manouche e la danza bavarese in un tango argentino. Nel 2017 la formazione dei TriOlé viene a conoscere il lituano Martynas Levickis, virtuoso della fisarmonica arrivato in Alto Adige in occasione di un viaggio di formazione di giovani direttori musicali e dei lori mentori. Dopo un’esibizione musicale spontanea in occasione di una cena a Castel Tirolo, nasce l’idea di fare un concerto insieme.
Oltre ai campionati di fisarmonica, nel 2010 Martynas Levickis è vincitore del talentshow lituano Got Talent con cui diventa noto al grande pubblico televisivo delle Repubbliche Baltiche. Volutamente il repertorio di Martynas non rimane costretto all’interno di un genere, ma va dalla musica barocca a quella contemporanea. Se la musica classica rappresenta il focus del suo lavoro, la gioia della sperimentazione lo spinge a sperimentare arrangiando cantici e composizioni musicali popolari per il suo strumento. Levickis si vede come ambasciatore della fisarmonica: “Mi sono prefissato di ridefinire l’immagine della fisarmonica dimostrandone la straordinaria versatilità”.

 

Padrone del Concerto: Bureau Plattner

In collaborazione con: Serate a Castel Tirolo